Header

Autobiografia sonora

L’autobiografia sonora è un viaggio nella propria identità sonora, attraverso il recupero di sonorità dimenticate. La ricerca, l’ascolto e la condivisione in gruppo delle tracce sonore che compongono la nostra memoria emozionale e che hanno contribuito a strutturare capacità percettiva e approccio al suono e alla musica, restituiscono appartenenza, progettualità e riconoscimento di sé. Perché contengono associazioni con eventi essenziali nella crescita di ciascuno e ripercorrono lo sviluppo individuale, la costruzione di relazioni col mondo esterno a partire dall’ambiente uterino durante la gravidanza e la costituzione dell’identità. Il modo di muoversi, di parlare, di ascoltare, di sentire ha a che vedere anche con le sonorità (suoni, rumori, musiche, canzoni) che hanno attraversato e caratterizzato tutta la nostra vita. Riappropriarsi di queste tracce, metterle in comune, averne consapevolezza accresce la conoscenza di se stessi, delle proprie radici, del proprio patrimonio affettivo di riferimento e offre la possibilità di rilanciare la propria progettualità vitale.

Laboratorio condotto da Francesca Laccetti.