Header

Definizione

Il modello Benenzon si è sviluppato a livello teorico, metodologico e della formazione sulla base di un'esperienza applicativa in corso da circa 50 anni. Dopo l’impiego dei termini musicoterapia e musicopsicoterapia,  oggi parliamo di Terapia Non Verbale Benenzon  (T.N.V.B.) intesa come terapia che utilizza le espressioni corporo-sonoro-non verbali per sviluppare un vincolo relazionale fra il terapeuta e le persone che necessitano di aiuto per migliorare la loro qualità di vita, per riabilitarle e reinserirle nella società, così come per produrre mutamenti sociali, culturali ed educativi nell'ecosistema e per attuare la prevenzione primaria per la salute della comunità. (R.Benenzon)

Questa definizione va oltre la visione tradizionale del concetto di musicoterapia. L‘elemento musica, infatti, è stato via via allargato dall’universo sonoro e musicale a quello corporeo fino a comprendere l’intero campo del complesso non verbale. Il termine terapia si è esteso, oltre agli interventi che restano comunque di stretta pertinenza della pratica clinica e riabilitativa, anche a tutto quanto attiene non solo alla prevenzione primaria ma anche a un lavoro volto a promuovere il benessere, a favorire l’equilibrio interiore della persona, il suo radicamento, una migliore qualità della comunicazione, delle relazioni, della vita.